La Fisioterapia è una branca della medicina che si occupa della cura e riabilitazione dei pazienti affetti da patologie o disfunzioni -congenite o acquisite-  legate a un disturbo della motricità, delle funzioni neurolgiche, cardio-respiratorie e viscerali, attraverso molteplici interventi terapeutici quali: terapia fisica, terapia manuale, massoterapia, terapia posturale, chinesiterapia e altre.

Viene eseguita da un professionista laureato in fisioterapia (Dottore in Fisioterapia), appartenente alla classe 2 delle professioni sanitarie della riabilitazione.

Il Fisioterapista è quindi un operatore abilitato a svolgere in via autonoma, o in collaborazione con altre figure sanitarie, gli interventi di prevenzione, cura e riabilitazione.

A chi si rivolge?

Il lavoro del fisioterapista è volto al recupero funzionale di patologie a carattere

ortopedico

  • patologie croniche (lombalgia, cervicalgie, disfunzioni posturali, scapolo-omerali);
  • post-traumatiche (distorsioni, stiramenti muscolari);
  • post interventi chirurgici (protesi, ernie);
  • disfunzioni di movimento.

neurologico

  • esiti di eventi ischemici ed ictali;
  • emiplegie;
  • Parkinson, ecc.

La modalità d’intervento prevede una valutazione iniziale (con visione di referti medici o strumentali, qualora il cliente ne sia in possesso), una diagnosi funzionale e la costruzione di un progetto riabilitativo altamente personalizzato. Le sedute si svolgono in forma  individuale.

Obiettivi

  • Riduzione e annullamento del dolore e di altri sintomi e segni di sofferenza
  • Trattamento da effettuarsi già a partire dalle condizioni più acute e severe, in modo da anticipare il più possibile l’azione benefica e di sollievo e per evitare strutturazione di compensi statico-dinamici e danni tissutali (contratture, fibrosi, alterazione della conduzione nervosa, modificazione della percezione corporea e motoria, ecc.)
  • Normalizzazione delle strutture neuro-muscolo-scheletriche disfunzionali e sintomatiche
  • Recupero di limitazioni nella mobilità articolare o nell’equilibrio di forze e tensioni muscolari
  • Riabilitazione funzionale

I risultati ottenuti vanno integrati nella funzionalità quotidiana, con recupero della più normale vita di relazione e lavorativa.

Tecniche

  • Tecniche fisioterapiche passive e attive analitiche, funzionali e posturali
  • Rieducazione motoria e muscolare
  • Correzione delle disfunzioni di movimento
  • Rilasciamento e allineamento posturale
  • Massaggio terapeutico e sportivo
  • Massaggio traverso, connettivale e miofasciale
  • Mobilizzazione passiva e attiva
  • Fisiochinesiterapia
  • Manipolazione
  • Riabilitazione del controllo motorio
  • Ginnastica propriocettiva
  • Tecniche di facilitazione neuromuscolare
  • Esercizio Terapeutico Conoscitivo – Rieducazione Cognitiva
  • Bendaggio funzionale
  • Kinesio Tape