La Massoterapia è una pratica manuale antichissima che ha attraversato tutte le culture; il massaggio è infatti la più intuitiva ed antica modalità attraverso la quale l’essere umano ha imparato a lenire la sua sofferenza e/o quella di un suo simile.

Le varie tecniche possono essere finalizzate a scopo:

con interessamento benefico della sfera psicologica.

A chi è rivolta?
ll massaggio è rivolto a coloro che non svolgono una sufficiente attività fisica o che durante il lavoro assumono posture viziose ed obbligate, a chi soffre di patologie vertebrali che mettono sotto stress gli apparati muscolari, utile per elasticizzate, vascolarizzare e rilassare i muscoli. Il massaggio è costituito da una serie di manualità con effetti specifici sui tessuti ai quali è diretto; viene realizzato utilizzando determinate modalità di esecuzione (sfioramento, pressione, frizione, torsione, impastamento…) sui tessuti molli del corpo umano.

Ne beneficiano quindi:

  • Contratture, atrofie, aderenze, cicatrici, distorsioni, stiramenti,
  • ematomi, eczemi, varici,
  • sistema linfatico e vascolare,
  • stati di stress

Viene praticato agli sportivi come forma di prevenzione a situazioni traumatiche, sia per la fase di preparazione atletica sia nella fase di recupero dopo lo sforzo agonistico.

Nel massaggio si esercitano due meccanismi che producono modificazioni fisiologiche (chimiche e meccaniche) per azione diretta o per azione indiretta tramite stimolazione dei recettori nervosi.

Le sedute si svolgono in forma individuale, previo colloquio che miri ad individuare il miglior approccio alla necessità del cliente, con visione di referti medici o strumentali.

Obiettivi

  • Miglioramento  delle condizioni di elasticità delle strutture epiteliali e muscolo-tendinee
  • Miglioramento della circolazione sanguigna periferica, il reflusso venoso e linfatico
  • Accellerazione degli scambi metabolici
  • Eliminazione dei disturbi e delle distonie neurovegetative

Controindicazioni
Particolari patologie in forme acute, come infiammazioni, infezioni, tumori, malattie vascolari, lesioni cerebrali, ulcere, alcune cardiopatie…